L’Associazione socio culturale  Gli Amici del Salento di Verona  nasce  il 12.02.2004  grazie alla disponibilità di alcuni amici che da anni vivono nella città scaligera. L’associazione, aperta a tutti coloro che condividono lo spirito che la anima, ha  lo scopo di mantenere vivo l’interesse per la storia e le tradizioni del SALENTO, favorendo scambi socio culturali tra i numerosi salentini che per motivi professionali o di studio vivono a Verona e le altre comunità,  cercando di assolvere l’importante funzione di socializzazione e maturazione reciproca attraverso  il confronto tra culture diverse.

L’Associazione è inserita nell’albo delle Associazioni riconosciute di interesse provinciale dalla Provincia di Verona al numero 870.

 

Attualmente il consiglio direttivo è  composto dalle seguenti  cariche  sociali:

– Presidente:  Giovanni Martes

– Vice Presidente:  Vincenzo Villani

– Segretaria – Contabile:    Annarita Surano

– Consigliere:   Pietro Pennetta

– Consigliere:   Martina Nicoletti

Ma il cuore pulsante dell’associazione sono tutte le persone che seguono le diverse attività programmate e tutti i volontari,  tra cui molti veronesi, ormai divenuti salentini di adozione,  che collaborano in maniera attiva nell’organizzazione  dei  vari eventi.

L’Associazione, si propone di svolgere le seguenti attività:

– conoscenza del territorio, della cultura, delle tradizioni  del Salento  attraverso:

* la  degustazione  di  prodotti  eno-gastronomici;

* la cultura etnico – musicale legata al fenomeno del “tarantismo”,  ai  canti  e  alle

danze popolari;

* l’arte e l’artigianato tipico.

* presentazione di libri e documentari riguardanti il Salento.

– scambi  socio culturali  tra  i  numerosi  salentini  che  vivono  a Verona e tutte le altre comunità  presenti nella città scaligera con serate a tema, tours culturali, ecc.

 

 

Il  debutto dell’Associazione  sul territorio è avvenuto il 19 e 20 giugno 2004 con la 1^ edizione di SALENTO: Arte Musica Gastronomia, una manifestazione  con prodotti tipici salentini, di artigianato ed eno-gastronomici,  svoltasi presso l’ex Arsenale Austriaco di Verona, dove per la prima volta furono portate le caratteristiche  luminarie  delle tradizionali feste patronali e gruppi di musica popolare salentina, contribuendo a far conoscere diversi aspetti della terra del Salento.

Da allora questo evento si ripete ogni anno con  una tre giorni di  Festa Salentina  giunta ormai alla 13^ edizione, durante i quali emerge il forte spirito di identificazione nelle proprie origini  e, al contempo, la grande motivazione alla coesione col territorio veronese e rappresenta una preziosa occasione di aggregazione e incontro tra le comunità.  Il gusto, la musica, la convivialità, la danza popolare, il ricordo, elementi essenziali e primordiali, espressione dell’affetto che rimane per la propria terra,e  sono momenti   per rafforzare i legami di amicizia e conoscenza reciproca.

L’associazione è la referente per Confesercenti di Verona per coordinare alcune aziende ospitate in una struttura in  Piazza Brà, nell’apposita area Promoterritori  in occasione della  manifestazione Le Piazze dei Sapori di Verona  e la valenza economica  e commerciale per le aziende è anche riconosciuta con la concessione del patrocinio da parte della Provincia di Lecce e della Camera di Commercio di Lecce.

Altro evento che vede piacevolmente impegnata l’associazione  è  il Tocatì, Festival  dei Giochi Antichi, organizzato dall’omonima associazione nel centro storico della città e nell’incantevole location di Lungadige San Giorgio, dove tocca all’associazione dare  il  via  alla  prima  delle  quattro  serate  dedicate  ai  “Suoni sull’Adige” con la partecipazione di  un gruppo  musicale di  PIZZICA che annualmente viene invitato.

Durante l’anno l’associazione propone stage di Pizzica, Tammurriata e corsi di Tamburello Salentino.

 

Pur non essendo un’associazione a scopo benefico, tuttavia si è riusciti  ogni anno              a sposare un progetto nel campo del sociale a favore delle seguenti associazioni:

  • contributo all’associazione Telefono Azzurro Comitato provinciale di Verona;
  • contributo all’Auser di Verona;
  • raccolta fondi a favore dell’associazione Genitori Bambini Down di Verona;
  • raccolta fondi a  favore dell’associazione Donatori Midollo Osseo di Verona;
  • raccolta fondi a  favore dell’associazione  Leucemia  Vissuta di Verona;
  • contributo all’Associazione San Antonio Onlus per l’assistenza domiciliare gratuita ai pazienti con gravi problemi onco – polmonari.

 

L’Associazione continua ad impegnarsi  al fine di  rendere continuativo il collegamento aereo Verona – Brindisi  che attualmente si è riusciti ad avere per il periodo estivo, con la piena convinzione che il collegamento aereo tra  due importanti aree favorirebbe non solo il turismo ma accrescerebbe i rapporti economici e commerciali.

L’associazione si pone come punto di riferimento per i numerosi salentini, che per motivi professionali o di studio, giungono a Verona e provincia e si trovano ad affrontare delle situazioni di ambientamento e di socializzazione con comunità con abitudini certamente diverse.