fbpx

Difficoltà

facile

Preparazione

10 minuti

Cottura

——-

 

Dosi per

INGREDIENTI

  • frise di grano duro o di orzo
  • pomodori
  • olio pugliese
  • sale
  • acqua
  • origano

Ingredienti aggiuntivi:

  •  Tonno
  • Carciofini
  • Pomodori secchi
  • Rucola
  • ampascioli
  • cacoricotta

PROCEDIMENTO

  • Per iniziare la preparazione, la frisa ha bisogno di essere imbevuta in acqua: da qui dipende tutto. In base a come la si vuole gustare meglio, più croccante o morbida, la si deve lasciare in acqua, per circa 30 sec o 1 minuto
  • Procedere con pomodorini tagliati  o come vuole la tradizione sfregati  sopra in modo da far uscire i semini, sale fino, olio d’oliva extra vergine e per ultimo l’origano.
  • Accompagnatele con delle olive e qualche pezzo di cacioricotta fresco o pomodori secchi In due minuti otterrete un piatto povero ma eccezionale. Essendo un piatto tipicamente estivo vi consiglio un buon vino bianco servito fresco.

 

CURIOSITÀ

La Frisella è una variante del pane fresco, ottenuta cuocendo due ciambelle di pasta sovrapposte. Dopo la prima cottura, la forma della frisella è tagliata a metà, trasversalmente, con l’ausilio di un filo e  successivamente “nfurnata nautra fiata” ( infornata una seconda volta) per eliminare completamente l’umidità residua della pasta e poterla poi gustare. Questo metodo permetteva di conservarle più a lungo, supratutto per i periodi in cui la farina scarseggiava. Veniva solitamente, consumata come pasto dai nostri contadini in campagna e condita con ciò che offriva la terra, o dai pescatori che usavano bagnarla direttamente nell’acqua di mare e consumare con le zuppe di pesce.

 

 

Fonte:

Maria De Luca

Fotografa

Condividi su: